Capelli

LA FORFORA: COS’È E COME CURARLA.

La forfora è una patologia del cuoio capelluto che si presenta macroscopicamente come scagliette bianche e secche alla base del capello.

Tengo a precisare che non è un fungo, sebbene sia causata da un fungo presente naturalmente, la Malassezia globosa.

Normalmente il ricambio delle cellule epiteliali del cuoio capelluto avviene regolarmente e l’eliminazione delle cellule morte come desquamazione dei tratti superiori dell’epidermide si verifica senza problemi, e una modestissima presenza di desquamazione è fisiologica.

Quando però la presenza di squame biancastre e secche è piuttosto elevata, si parla di forfora, che può essere sintomo della dermatite seborroica che è quindi cronica.

La forfora è un fenomeno molto diffuso che provoca imbarazzo e addirittura problemi di autostima in molte persone, tanto che la sua cura può essere importante anche solo per ragioni psicologiche.,

Se soffri di questo disturbo innanzitutto devi evitare:

  • L’uso di shampoo con tensioattivi aggressivi può far peggiorare il quadro clinico.
  • L’eccessiva sudorazione del cuoio capelluto, che può indurre infiammazione locale e accentuare la desquamazione.
  • Fenomeni che possono produrre o accentuare l’irritazione del capo.
  • L’uso intensivo di prodotti per capelli come gel, schiume, lacche.
  • È buona norma non agire con fonti di calore (phon ad elevate temperature) o acqua eccessivamente calda (consigliabile dunque lavare i capelli con acqua tiepida e il resto del corpo alla temperatura desiderata).
  • Bisogna modificare l’alimentazione:

Come regola generale vale il cercare di mantenere il più possibile la condizione naturale dei capelli, evitando prodotti chimici che ne alterino il pH e la salute.

In commercio esistono diversi tipi di prodotti per trattare la forfora , molto costosi e il più delle volte poco efficaci. Un prodotto che sembra aver riscontrato molto successo nel trattamento di questo problema è:

L’olio essenziale di tea tree, noto anche come olio essenziale di melaleuca o tea tree oil, viene estratto dalle foglie dell’albero di Melaleuca alternifolia, specie vegetale originaria dell’Australia. In diverse zone dell’Australia viene tuttora effettuata la raccolta spontanea delle foglie di questa pianta, che in seguito subiranno un delicato processo di distillazione mediante l’impiego di vapore acqueo.

Grazie alle sue proprietà curative e disinfettanti, esso viene impiegato sia nella cosmesi naturale che nella d’emergenza.Viene definito infatti l’olio dai 1000 usi, vediamo le proprietà:

Cicatrizzante: ottime le capacità dell’olio di Melaleuca alternifolia nei confronti della pelle sottoposta a stress a causa di ferite, scottature, eritemi, ecc.

Contro gli insetti: l’olio essenziale di Tea tree, dalla profumazione forte e intensa, è sgradito agli insetti e può essere utilizzato per allontanarli dagli ambienti in cui si soggiorna ma anche in caso di punture come lenitivo per il prurito.

Antiforfora: il tea tree oil svolge un’azione antiforfora molto efficace, risultando quindi un valido rimedio naturale contro forfora e dermatiti del cuoio capelluto.

Tonificante: soprattutto dell’umore. Ottimo da diffondere nell’ambiente quando si ha bisogno di un po’ di energia in più.

Ottimo per curare influenza, bronchite, sinusite e tutte le malattie stagionali causate da virus o batteri. A questo scopo può essere diffuso negli ambienti o utilizzato per fare suffumigi.

Antisettico e antifungino: ottimo per disinfettare gli ambienti e mantenerli puliti, non a caso sempre più prodotti per l’igiene domestica sono a base di Tea tree oil.

Molto utile anche contro i funghi e i lieviti, in particolare sono state dimostrate le sue potenzialità nel debellare le infezioni da Candida. Utile quindi aggiungerlo al proprio detergente intimo o utilizzarlo per fare vere e proprie lavande intime.

Immunostimolante: oltre ad essere efficace direttamente contro virus e batteri l’olio di Tea tree lo è anche indirettamente grazie alle sue doti immunostimolanti. Agisce infatti sul nostro sistema immunitario rafforzandolo e rendendolo più pronto e reattivo nel momento in cui deve agire contro microrganismi esterni potenzialmente pericolosi.

Vediamo come farne uso:

. Purificazione degli ambienti Aggiungere in un diffusore di essenze dalle 5 alle 10 gocce di olio di Tea Tree per mantenere pura l’aria in casa e tenere alla larga i germi.

Un’altra possibilità, nella stagione invernale, è quella di sfruttare le bacinelle contieni acqua dei termosifoni inserendo lì le gocce di olio essenziale. Raffreddore, influenza, sinusite e bronchite In caso di malanni stagionali si possono fare suffumigi a base di Tea Tree utilizzando acqua bollente a cui si aggiungeranno 4/5 gocce di olio essenziale. Respirare profondamente con gli occhi chiusi e aiutandosi con un asciugamano sulla testa per non disperdere i vapori benefici.

Candida Per combattere la candida preparare una soluzione di acqua (100 ml) e 10 gocce di Tea tree oil e 5 di lavanda e utilizzarla al bisogno per lavare e disinfettare le parti intime.

Afte e ascessi Per le problematiche che colpiscono la bocca si può realizzare un colluttorio a base di acqua, un cucchiaino di bicarbonato di sodio e 2 gocce di olio essenziale di Tea tree. Da utilizzare al bisogno.

Antiforfora e seborrea Contro la forfora o la dermatite seborroica, aggiungere 2 gocce al quantitativo di shampoo neutro che si utilizza ogni volta che si lavano i capelli fino a miglioramento. Nello stesso modo si può usare come trattamento preventivo e curativo dei pidocchi nei bambini sopra i 3 anni.. Oppure fare uno scrub mescolando qualche goccia di quest’ultimo con un cucchiaio di bicarbonato e massaggiare delicatamente sul cuoio capelluto umido e sciacquare con acqua tiepida.

LINK PER ACQUISTARLO:

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=amazon010df-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=B004RGODKG&linkId=2701ab8e5b198a4a7687220334e36b9e&bc1=FFFFFF&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifr

Controindicazioni dell’olio essensiale di tea tree

Alle giuste dosi, l’olio essenziale di tea tree è generalmente atossico. Come tutti gli oli essenziali, può provocare reazioni allergiche cutanee e disturbi digestivi con nausea e vomito se dato a dosi eccessive. Il Tea Tree Oil, è controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e in pazienti con insufficienza epatica e renale e, in genere, è assolutamente sconsigliato, per via orale, a tutti i bambini al di sotto dei 5 anni.

capelli

Moda capelli estate 2018: Capelli baciati dal sole con il Balayage.

Il balayage è l’ultimissima tendenza capelli 2018, viene definito anche capelli baciati dal sole ,questa tecnica di colorazione si differenzia dallo shatush(moda 2017), per l’applicazione a stella. In altre parole la chioma viene suddivisa in cinque grandi ciocche, come le punte di una stella appunto. Sulle lunghezze dei capelli si “disegnano” delle striature con un pennello e spatola che andranno a schiarire le ciocche di alcune tonalità. L’effetto sarà molto naturale, grazie all’applicazione irregolare del trattamento.

In entrambi i casi è consigliabile non esagerare con le decolorazioni e con la cotonatura (come nel caso dello shatush). Sono dei trattamenti particolarmente stressanti per i capelli, ecco perché vanno ripetuti a distanza di tanti mesi, inoltre subito dopo il trattamento bisognerebbe adottare dei prodotti particolarmente nutritivi per la propria beauty-hair routine.

Le sfumature di colore da scegliere sono molteplici, in base alle preferenze e i gusti si può ottenere un colore naturale sfumato, oppure un tono deciso.

Dal biondo, al cioccolato al rosso! Infiniti giochi di colore, che risalteranno i vostri liniamenti. Il consiglio è di non esagerare con i colori forti, rischierete di ritrovarvi con un colore che ben presto vi stanchera’ . Facendo invece un tono di colore naturale, come il biondo miele, caramello, sabbia ecc, avrete un risultato di colore che più passerà il tempo, e più amerete.

Naturalmente per fare questo tipo di tecnica, bisognerà affidarsi a mani esperte, per evitare di ritrovarvi con i capelli bruciati, o con un colore che tutto sembra tranne balayage.

Sole e capelli

Estate e capelli: come proteggerli da sole, mare e salsedine.

Ci siamo! Il caldo è arrivato, le previsioni meteo promettono un estate molto calda simile a quella dell’ anno scorso, c’è già chi ha fatto qualche giorno di mare.

Sole, mare e salsedine sono i nemici n1 dei capelli, quindi non fatevi prendere dall’ euforia della bella stagione, dimenticandovi di loro, perché alla fine dell’estate, l ‘unico rimedio sarà quello di tagliarli.

Basta poco per proteggere i capelli da sole e mare, se userete questi piccoli accorgimenti, alla fine della stagione vi ritroverete con capelli sani e lucenti. Vediamo come fare:

  1. Evitare di fare la colorazione prima della partenza per le vacanze;
  2. Usare un cappello durante l’ esposizione nelle ore più calde;
  3. Prima di andare in spiaggia, spruzzare sui capelli un olio resistente all’acqua anti raggi UV;
  4. Lavare accuratamente i capelli ogni sera;
  5. Utilizzare prodotti delicati, formulati appositamente per il mare;
  6. Una volta a settimana, fare un impacco a base di prodotti naturali;
  7. Evitare di usare continuamente piastre e phon.

Molti credono, che per prendersi cura dei capelli, bisogna per forza acquistare prodotti di un certo costo. Invece nn è cosi. Oggi vi spiegherò come fare un impacco rigenerante adatto alla stagione estiva, con pochi euro. Ecco cosa ci servirà:

  • 4 cucchiai di yogurt bianco
  • 1 cucchiaio di miele
  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 1/2 cucchiaino di olio di semi di lino (si trova in erboristeria, ma anche al supermercato)

Lo yogurt, grazie all’acidità, rende naturalmente più lucido il capello, il cacao lo rinforza, il miele ha un effetto districante ed ammorbidente, l’olio di semi di lino è nutriente.

Mescolate il cacao all’olio di semi di lino, aggiungendo poi il miele e, continuando a mescolare, i quattro cucchiai di yogurt, uno alla volta. Amalgamate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aiutandovi con un pennello passate questo impacco su i capelli uniformemente, insistendo sulle zone danneggiate. Fatto ciò, ci servirà un’ asciugamano che immergeremo in acqua calda, strizzeremo e indosseremo su i capelli con l ‘impacco, avvolgendoli e formando un turbante; terremo in posa per mezz’ ora.

Trascorso il tempo di posa, laveremo i capelli con uno shampoo neutro, e applicheremo il nostro balsamo abituale. Asciugheremo i capelli a nostro piacimento. Il risultato sarà strepitoso, capelli lucidi e setosi.

Buon mare!https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=tf_til&t=amazon010df-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=B07BMZFRKJ&linkId=bcad4e60d3391145c0e2b648de35c579&bc1=FFFFFF&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifr

Vedi anche:https://carmelanic.blog/2018/06/10/moda-capelli-estate-2018-capelli-baciati-dal-sole-con-il-balayage/